Incendi senza sosta nel Siracusano. Questa volta le fiamme sono state appiccate contro una macchina, una Nissan Micra, appartenente ad un uomo di 51 anni.

Il rogo, di matrice dolosa, si è verificato intorno alle 5 ed a spegnerlo ci hanno pensato i vigili del fuoco, che, ormai con frequenza giornaliera, sono impegnati a spegnere focolai capace di distruggere auto ed attività commerciali.

Le indagini, in merito a questo nuovo episodio, sono in mano agli agenti di polizia, intervenuti insieme ai pompieri in viale Zecchino, una della zone della città ad alta concentrazione di attività imprenditoriali. Gli inquirenti non escludono una intimidazione al proprietario della Nissan ma mancano alcuni tasselli, a cominciare dalla chiave di lettura del messaggio inquietante.

Per questo motivo, gli agenti delle Volanti e della Squadra mobile di Siracusa andranno a fondo nella vita del proprietario dell’auto al fine di verificare se l’avvertimento è riconducibile alla sfera privata o professionale della vittima.

Ieri, un vasto incendio ha divorato un deposito di arredi e danneggiato uno stabile usato come punto vendita per materiale edile ma nei giorni scorsi si sono susseguiti altri roghi ai danni di auto, tra cui quella dell’assessore comunale ai Lavori pubblici di Priolo, Tonino Margagliotti.