La procura di Siracusa ha disposto il dissequestro dello stabilimento Sasol Italy del polo petrolchimico di Augusta, accogliendo l’istanza presentata dai legali della società. Lo rendo noto la stessa Sasol Italy.

“La disposizione – si legge in una nota – attesta l’esito positivo delle verifiche tecniche effettuate dai consulenti della Procura, che hanno confermato la sostanziale rispondenza dell’impianto alle prescrizioni richieste, in relazione al decreto di sequestro preventivo del 21 febbraio scorso”.

“La società, che sin da subito ha confidato di poter provare la correttezza del proprio operato – prosegue il comunicato -, esprime la sua soddisfazione per la tempestiva azione di verifica da parte della Procura di Siracusa, alla quale continua ad assicurare la propria collaborazione. La Sostenibilità è infatti per Sasol Italy un impegno costante e dimostrabile, intrapreso ormai da molti anni con cospicui investimenti, nel continuo rispetto delle prescrizioni normative e con l’utilizzo delle migliori tecniche disponibili”.