E’ il primo barman nella provincia di Siracusa con la sindrome di down, Vincenzo, che ha trovato un impiego in un locale in via dell’Angelo, a Priolo.  Si è già integrato con i clienti, con i quali scherza ma serve degli ottimi caffè e dei succulenti cappuccini, frutto di un lavoro iniziato nei mesi scorsi, partecipando ad un corso di formazione. In quelle lezioni, ha appreso i rudimenti del mestiere ma ha superato brillantemente gli esami e, con quell’attestato in mano, si è presentato al proprietario del bar.

“Cerco un lavoro” ed il datore di lavoro, senza perdere dell’altro tempo, gli ha fornito la divisa. “Ed allora, lavora”. Un rapporto splendido tra i due, il titolare sembra piuttosto soddisfatto della professionalità e dell’impegno del barman, che ha instaurato un rapporto speciale con i clienti dell’attività commerciale. E qualcuno di loro ha già sparso la voce in paese. “Andiamo a prendere un caffè da Vincenzo, che è bravo”.

Il tirocinio durerà un anno: l’iniziativa è dell’Aipd, l’associazione italiana persone down che ha partecipato ad bando regionale. Nei prossimi giorni, ne partiranno altri tre per altrettanti ragazzi siracusani. Due di loro saranno impiegati in strutture alberghiere. Uno, invece, in uno store di articoli sportivi.