“Ci sono degli investimenti da fare a cominciare dalla rete ospedaliera, a cominciare da Siracusa”. Lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, a margine della presentazione del nuovo centro per le malattie di amianto, ricavato all’ospedale Muscatello.

“L’ospedale di Siracusa – ha detto il presidente della Regione –  ha almeno 80 anni e nella programmazione, che ha in dote un miliardo di euro, sono stati previsti 200 milioni per una nuova struttura. Si tratta di una opera strategica perché servirà una utenza importante che andrà oltre i confini provinciali. I tempi non saranno eccessivamente lunghi, i tecnici hanno già individuato il sito ed ora si attende di completare tutti gli altri step. Entro il 2020 avremo il progetto su cui realizzare poi il nuovo ospedale”.

La costruzione del nuovo ospedale di Siracusa è stata al centro di un’aspra disputa in Consiglio comunale, ormai sciolto per effetto della bocciatura del conto consuntivo del 2018,  in merito all’individuazione di un’area. Un tema, peraltro, di cui si dibatte da oltre un decennio ma secondo quanto sostenuto dal presidente della Regione i tempi saranno ormai contingentati.