“Oggi si sono determinate le premesse per poter davvero credere che a Siracusa si realizzerà un ospedale di secondo livello. La riunione con l’assessore Razza è stata schietta e alla fine soddisfacente. C’è l’impegno di correggere entro una settimana la delibera di giunta che riguardava il nuovo ospedale di Siracusa, integrando la dotazione di posti letto con i reparti che mancano (le chirurgie toracica, maxillofacciale, plastica, pediatrica oltre a un incremento dei posti di terapia intensiva oggi solo 8 posti!!!) per la realizzazione di un presidio di secondo livello”. Lo dichiara in una nota Stefania Prestigiacomo, deputata di Forza Italia.

“Contestualmente, dovranno essere integrate le risorse destinate alla realizzazione del nuovo nosocomio, visto che è stato quantificato in 450 mila euro il costo per posto letto e che questi dovranno passare dagli attuali 355 a 420, attingendo a riserve non ancora assegnate. Sono, quindi, soddisfatta del risultato ottenuto e lieta anche dell’attenzione che il ministero della Salute – da me coinvolto – ha dedicato a Siracusa. Tutto questo fa ben sperare rispetto al parere che il nucleo di valutazione nazionale dovrà dare sul nuovo assetto. A questo punto, si potrà definire la questione dell’area e sono certa che non sarà difficile individuare una soluzione condivisa. Abbiamo anche affrontato il tema dell’ospedale di Noto per il quale l’assessore ci ha garantito tempi celerissimi per la riapertura del pronto soccorso” conclude Prestigiacomo.