Nonostante la fine della sua relazione con la sua ex compagna, non avrebbe smesso di pensarla e quando ha visto che la donna aveva una nuova storia d’amore la sua esasperazione avrebbe toccato i livelli di guardia. Avrebbe perseguitato la coppia ma uno dei due, ormai con le spalle al muro, avrebbe denunciato gli atti persecutori alle forze dell’ordine, per cui ne è scaturito un processo a carico dell’uomo, residente a Siracusa, così come le vittime.

Il procedimento giudiziario, con il rito ordinario, si è svolto al palazzo di giustizia di Siracusa ed al termine della Camera di consiglio il giudice ha condannato per stalking l’imputato, difeso dall’avvocato Matilde Lipari, alla pena di un anno e quattro mesi di reclusione.

Secondo la ricostruzione dell’accusa, i fatti si sarebbero svolti tra il 2016 ed il 2018, periodo in cui l’imputato avrebbe preso di mira la ex fidanzata ed il nuovo compagno, non lasciandogli tregua, pedinandoli per fare sentire loro il suo fiato sul collo. Insomma, avrebbe reso la vita della coppia impossibile, in poche occasioni avrebbero avuto momento di privacy ma alla fine avrebbero deciso di porre fine a quei comportamenti, rivolgendosi alle forze dell’ordine.