E’ morto il caposala infermieristico del reparto di Cardiologia dell’ospedale Umberto I di Siracusa, Salvo Leone, 49 anni, originario di Floridia. Una morte improvvisa quella dell’uomo, volto conosciuto nell’ambito della sanità siracusana, che è stato anche presidente del suo ordine professionale.

A darne del decesso dell’infermiere è stato il consiglio direttivo ed il coordinamento regionale dell’Opi, Ordine delle professioni infermieristiche. “Estremamente addolorati ed increduli comunichiamo che è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari e a tutta la comunità infermieristica Salvo Leone caposala della Cardiologia dell’ Umberto I di Siracusa“.

Tante le testimonianze di cordoglio per la scomparsa del caposala. “Non posso crederci! Una notizia inaccettabile. Condoglianze alla famiglia”. “Senza parole… Una persona come poche, umile e disponibile,non so veramente cosa dire, che il Signore possa consolare i suoi cari”. “Una grande persona umana,sempre disponibile,una grave perdita per tutta la comunità”. “Incredulo, sconvolto nell’apprendere la notizia ….. condoglianze alla famiglia.. Riposa in pace Salvo”. Sono una collega di Sanremo, condoglianze alla famiglia senz’altro era una persona che ha donato tanto ai pazienti e al suo personale”.

La direzione dell’Asp di Siracusa ha espresso il suo cordoglio.
“Profondamente addolorato – si legge nella nota dell’Asp- per la prematura ed improvvisa scomparsa del coordinatore infermieristico della Cardiologia dell’ospedale Umberto I di Siracusa Salvo Leone, il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra esprime, assieme ai direttori sanitario e amministrativo Anselmo Madeddu e Salvatore Iacolino, le più sentite condoglianze alla famiglia. L’azienda perde un valido e capace professionista, conosciuto per le sue grandi doti umane e professionali”.