Sono aumentate, nel Siracusano, le violenze sessuali ai danni delle donne mentre sono in calo, seppur di poco, gli atti persecutori. Sono i numeri forniti dalla Questura di Siracusa che ha comparato i dati del 2018 e del 2019 sul fenomeno.

Nel 2018, come emerge nel rapporto della polizia, si sono verificati 2 casi di femminicidio contro nessuno di quest’anno. Per quanto concerne le violenze sessuali, nel 2019 se ne sono registrate 21 rispetto alle 17 dell’anno precedente. Resta stabile, in entrambi i periodi, il dato sui maltrattamenti in famiglia, che sono 104 mentre per quanto concerne i casi di stalking nel 2019, che ancora deve concludersi, ce ne sono stati 47 contro i 49 del 2018.

Gli ammonimenti del Questore di Siracusa in materia di atti persecutori nel 2019 sono stati 8, 18 per gli episodi di violenza domestica.

“Il dato riflette la continua emersione – spiega il questore di Siracusa, Gabriella Ioppolo – dei fatti di reato che fino a qualche anno fa rimanevano occulti per la paura e la vergogna delle vittime, le quali avvolte in una spirale di violenza e sopraffazione non trovavano il coraggio di denunciare”.

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, con la campagna “…Questo non è amore 2019”, la polizia ha allestito in Largo XXV Luglio, ad Ortigia, il centro storico di Siracusa, un gazebo allo scopo di incentivare le donne, vittime di violenza, alla denuncia.