• A Caorle amara retrocessione del Cus Palermo in Argento
  • Buone prestazioni ed una rimonta nella seconda giornata non sono bastate
  • Milone Siracusa alle stelle: quarto posto nella finale Bronzo e promozione

Nella finale Oro di Caorle, Cus Palermo lotta ma retrocede, a Torino nella finale Bronzo, Milone Siracusa festeggia la promozione. La Sicilia dell’atletica leggera avrà due club nella finale Argento 2022. Curiosamente, la finale Argento 2021 che si conclusa ieri a Palermo non ha visto società isolane ai nastri di partenza.

Verdetto amaro per il Cus Palermo

Lotta il Cus Palermo a Caorle e recupera anche posizioni ma si ferma al nono posto, ad un punto dalla zona salvezza uscendo a testa alta dalla massima serie nazionale per società. L’assenza di Osama Zoghlami ed il buco nel salto triplo hanno fatto la differenza soprattutto se la salvezza si gioca sui singoli punti.

La due giornate in finale Oro hanno il sapore amaro per il team universitario. Si segnalano la doppia vittoria dell’olimpionico Ala Zoghlami, nei 5000 e nelle siepi, e le buonissime prove di Riccardo Meli (terzo nei 400 con 47″53 e quinto nei 200), di Giuseppe Biondo settimo negli ostacoli, di Pascone quinto nell’alto ed i due terzi posti di Ferrara, peso e disco.

I giallorossoneri si sono fermati al nono posto con 108 punti, beffati di un punto da Rieti Andrea Milardi. Nella prima giornata il Cus era ultimo ma poi grazie ai risultati elencati, ha superato il Brugnera Friulintagli, l’Atletica Futura Roma e della nobile decaduta Pro Sesto.

Lo scudetto, invece, va alla Enterprise Sport & Service con 183 punti.

Milone Siracusa sul filo del rasoio

A Torino, festeggia la Milone Siracusa del presidente Maurizio Roccasalva. Basta il quarto posto nella finale Bronzo. Ed un punto in più del Cento Torri Pavia per concretizzare lo storico risultato.
Protagonista della finale Bronzo l’Avis Barletta, le altre due squadre che andranno in Finale Argento sono Trevisatletica e Imola Sacmi Avis. È stata la vittoria del gruppo anche non sono mancate le punte di diamante.

I podi: nei 5000 vittoria di Sahran Zouhir con il tempo di 14″43’67. Il barcellonese si è ripetuto anche nei 3000 siepi con il tempo di 9’06″63. Andrea Magnano ha conquistato il secondo posto nell’alto con la misura di 2 metri. Giuseppe Faliti secondo nel triplo con un balzo di 14.21. Christian Indelicato terzo nel martello (52.43), Gabriele Bosco terzo nella marcia (i 5000 metri in 23’59″38).

Staffette, settimo posto nella 4×100 (Francavilla, Rotili, Arena, Giudice) e quinto nella 4×400 (Arena, Rotili, Roccasalva, Fonti). Tutti punti preziosi che hanno portato gli aretusei alla finale argento 2022.