• Pronto riscatto dei rosanero che battono i pugliesi
  • Fella e Valente nel primo tempo mettono al tappeto la capolista
  • Testa adesso al Catanzaro, prossimo avversario in campionato
  • Proprio i calabresi, battendo il Catania, affronteranno i rosa agli ottavi

Ottavi di finale di Coppa Italia e più sicurezza nei propri mezzi. Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Al Renzo Barbera, il Palermo si impone 2-1 sul Monopoli, capolista del girone in campionato, nel match valido per il secondo turno di Coppa Italia di serie C.

Un successo che permette alla squadra di Giacomo Filippi di riscattare la brutta sconfitta di sabato scorso a Taranto e di guardare con più fiducia alla sfida di domenica col Catanzaro che si disputerà sempre tra le mura amiche dell’impianto di viale del Fante. La Coppa Italia di categoria, invece, torna il 3 novembre contro il Catanzaro che ha battuto il Catania per 1-0 grazie ad un gol nel recupero di Monterisi.

Spazio a Massolo ed a chi ha giocato meno

Filippi lo aveva preannunciato ieri: avrebbe dato più spazio a chi aveva giocato meno nel primissimo scorcio di stagione fatto dal primo turno di coppa e dalle tre giornate di campionato fin qui disputate.

In porta Massolo, poi fiducia a Odjer, Marong, Fella e Silipo. Scelte che hanno premiato il tecnico grazie ad un avvio di gara decisamente favorevole e più volitivo rispetto a quanto visto pochi giorni fa a Taranto.

Uno-due rosanero nel primo tempo

Il Palermo parte bene, prende subito le misure ai quotati avversari – primi in campionato a punteggio pieno ed imbattuti nel corso della stagione – e cominciano a prendere fiducia nei propri mezzi.
All’11’ Silipo inventa un tiro a giro che Guido, il portiere ospite, respinge; Fella si avventa sulla sfera ma la calcia a lato da posizione favorevolissima.

È il preludio del gol che arriva pochi minuti dopo.

Fella, infatti, viene atterrato in area di rigore al 19’. Per l’arbitro non ci sono dubbi: calcio di rigore. Fella è freddo dagli undici metri e con un tiro angolato, che viene intuito dall’estremo difensore pugliese, sigla l’1-0 per i rosanero.

Gli ospiti al 22’ cercano il pareggio ma Grandolfo, su azione di angolo, non trovano lo specchio della porta. Il Monopoli perde palla e ne approfittano i padroni di casa con Valente che con un diagonale preciso insacca il 2-0 al minuto 25.

Il Monopoli prova la reazione

Grandolfo, l’uomo più pericoloso dei suoi, cerca di dare la carica: al 27’, però, grazia Massolo ciccando il pallone da buona posizione. La reazione degli ospiti nel primo tempo si esaurisce con una conclusione dalla distanza che non impensierisce la retroguardia rosanero.

Anzi, il finale di frazione è dei rosanero che da lontano provano a pungere con Dall’Oglio ed Odjer ma in entrambi i casi la sfera non centra lo specchio della porta. Miglior fortuna avrebbe meritato la conclusione di Odjer che si perde poco distante dai pali.

Rosa in contenimento nella ripresa

Dopo l’intervallo, il Monopoli ha continuato a spingere in avanti per rimettersi in corsa mentre il Palermo ha disputato un match di contenimento abbassando i ritmi e cercando di evitare le insidie degli ospiti.

Grandolfo la riapre

Al 61’ i pugliesi vengono premiati: Grandolfo, l’uomo più pericoloso dei suoi, trova la via della rete sfruttando una sponda di testa di D’Agostino e battendo, sempre di testa, Massolo.

Ma il Palermo non si scompone

Rimane solida la difesa del Palermo che non si scompone alla segnatura del Monopoli concedendo davvero poco. Nel finale, ospiti in 10 dopo l’espulsione per doppia ammonizione di De Santis occorsa al primo dei cinque minuti di recupero.
Pugliesi chiudono generosamente in attacco ma al 94’ il colpo di testa di Novella non sorprende Massolo che blocca a terra e blinda il punteggio sul 2-1.