dopo il parere della cassazione sulla "morte dignitosa", infuria la polemica

Riina di nuovo in barella, in videoconferenza con i giudici di Palermo per il processo sulla trattativa Stato-mafia

Il boss mafioso Totò Riina si è presentato davanti ai giudici di Palermo in videoconferenza dall'ospedale di Parma per seguire l'udienza del processo sulla trattativa Stato-mafia, come ieri (nel processo a Firenze sulla strage del treno 904) era disteso su una barella. Riina è detenuto a Parma dal 2013, ed è da 24 anni in carcere.