In casa aveva un piccolo arsenale e una divisa dei carabinieri. Per questo i carabinieri di Campobello di Mazara, in provincia di Trapani, hanno fermato un ragazzo di 21 anni. Il giovane è accusato di detenzione di armi clandestine e munizioni, ricettazione e alterazione di armi.

La vicenda risale al 3 luglio quando i carabinieri hanno fatto irruzione dentro l’abitazione di Giovanni Vaiana, di Castelvetrano e residente a Campobello di Mazara.  I militari hanno trovato uno sfollagente ed un’arma clandestina realizzata artigianalmente dal ragazzo, anche una carabina ad aria compressa modificata per aumentarne la potenza, ma la cosa che più ha sorpreso i militari è stata il ritrovamento, all’interno di un armadio tra gli abiti da cerimonia, di una divisa modello invernale dell’Arma dei Carabinieri completa in ogni sua parte.

La pericolosità delle armi in possesso e l’utilizzo che il giovane ne avrebbe potuto fare dell’uniforme militare, hanno portato al suo arresto in flagranza di reato.