• Arrestato 40enne palermitano per furti in abitazione a Castellammare del Golfo.
  • Il ladro si introduceva nelle case di giorno, tra febbraio e marzo 2021, durante le restrizioni Covid.
  • Per evitare il coprifuoco (e non trovare persone in casa) rubava in pieno giorno.
  • Andrà agli arresti domiciliari.

I Carabinieri della Stazione di Castellammare del Golfo (TP) hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Trapani, su richiesta della locale Procura della Repubblica, un quarantenne palermitano, responsabile del reato di furti in abitazione.

Le indagini: beccato dalle telecamere

Il provvedimento scaturisce dalle serrate indagini avviate dai Carabinieri – coordinati dalla Procura della Repubblica di Trapani – dopo una serie di furti in abitazione nel Comune di Castellammare del Golfo.

Attraverso l’attenta analisi dei sistemi di videosorveglianza e l’escussione di alcuni testimoni, i militari sono riusciti ad identificare l’uomo quale responsabile di due distinti episodi di furto.

Furti di giorno per evitare il coprifuoco

I reati sono stati commessi tra febbraio e marzo, dunque in pieno periodo di restrizioni inerenti al Covid. E proprio in questa ottica, il malvivente aveva dovuto adattare il proprio modus operandi, prediligendo la fascia oraria mattutina a quella notturna, stante appunto la presenza in casa dei proprietari durante la notte a causa delle limitazioni vigenti.

All’epoca, infatti, era ancora in vigore il coprifuoco notturno a causa della pandemia.

I sopralluoghi e la refurtiva

L’odierno arrestato, individuata l’abitazione da svaligiare, effettuava un sopralluogo preventivo e, una volta appurata l’assenza dei proprietari, forzava la porta di ingresso introducendosi ed asportando quanto rinvenuto, senza avere scrupoli ad appropriarsi anche di oggetti da giardinaggio, come tosaerba o motoseghe.

Andrà ai domiciliari

L’uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, ove permarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.