Per maltrattamenti nei confronti della moglie un uomo di 43 anni è stato condannato a 2 anni e 10 mesi di reclusione dal gup di Marsala, Francesco Parrinello.

Il giudice ha disposto il “non doversi procedere” per il reato di lesioni in seguito alla remissione della querela da parte della donna. I due coniugi, infatti, nel frattempo, si sono riconciliati, ma il reato di maltrattamenti è rimasto in quanto procedibile d’ufficio. L’uomo, difeso dall’avvocato Luisa Calamia, era stato arrestato dai carabinieri lo scorso mese di marzo e attualmente è ospite in una comunità di recupero per tossicodipendenti.