Carlo Zacco, 48 anni, originario di Alcamo (Trapani) è stato arrestato per omicidio stradale, accusato di aver investito e ucciso la notte tra il 29 e il 30 settembre 2017 un cingalese di 42 anni sulla strada Vigevanese a Cesano Boscone (Milano).

L’uomo è stato travolto a quasi 150 chilometri orari mentre pedalava e nell’impatto è stato sbalzato a circa cento metri di distanza. Nelle ore successive Zacco è scappato all’estero, i carabinieri di Corsico sono riusciti a individuarlo dopo una lunga indagine che ha richiesto il profilo biologico estratto dalle tracce trovate nell’auto.

Il Ris di Parma ha isolato quello di ‘Ignoto 1’ e gli investigatori hanno prelevato il materiale attraverso un bicchiere d’acqua da cui ha bevuto la figlia del sospettato in un bar. Inizialmente si è assunto la responsabilità dell’incidente suo genero, Kevin Arundine, poi arrestato per favoreggiamento personale del suocero.