Tragedia a Pantelleria, isola minore siciliana in provincia di Trapani, dove una turista è morta probabilmente a causa di un malore avvertito mentre stava nuotando.

Il decesso a cala Gadir

Il dramma è avvenuto nei pressi di cala Gadir, teatro nei giorni scorsi di un grave incendio. Per soccorrere la donna sono giunti i sanitari del 118 che hanno solo potuto constatare il decesso. Presente anche la Guardia Costiera.

La nuotata e il malore

Secondo quanto si apprende, la donna, di origini tedesche, stava facendo una nuotata a cala Gadir, quando un malore, presumibilmente un arresto cardiaco, è deceduta.

Uomo annegato nel lago di Naro

Nei giorni scorsi altre tragedia in mare in Sicilia. È stata recuperata, dai vigili del fuoco sommozzatori di Palermo, la salma del romeno quarantaduenne che, dopo pranzo, si era tuffato ed era annegato nel lago Gibbesi, in territorio di Naro, nelle vicinanze di Ravanusa, nell’Agrigentino.

Chi è la persona morta

La vittima è Alin Marian Balan. L’uomo, residente da tempo a Campobello di Licata, aveva fatto una grigliata con amici e parenti. Poi la decisione di fare un bagno. È arrivato al centro del lago, grande quanto un campo sportivo, e nel rientrare, a circa 60 metri dalla riva, si è inabbissato e non è più riemerso. Delle ricostruzioni si sono occupati i carabinieri.

Il racconto della tragedia di ieri

Era andato, assieme a familiari ed amici, a fare una grigliata sul lago Gibbesi. Dopo aver pranzato, e dopo essersi intrattenuto in comitiva, ha deciso di fare una nuotata.

Individuato il corpo

Ai sommozzatori dei vigili del fuoco il compito di recuperare il corpo. Sul posto, sono  i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento, un’autoambulanza del 118 e i carabinieri della stazione di Naro coordinata dal comando compagnia di Licata. Dall’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta si era levato in volo l’elisoccorso del 118, mentre da Catania – con un elicottero – sono erano partiti i sommozzatori dei vigili del fuoco. Un’altra squadra si è mossa, ma via terra, da Palermo.

Turista annega nel Ragusano

Un uomo di 54 anni, originario di Saronno, è annegato oggi pomeriggio a Passo Marinaro, una zona balneare nei pressi di Punta Braccetto in provincia di Ragusa. L’uomo, che era in vacanza nella zona, è entrato in acqua, nonostante il mare agitato.

Forse un malore improvviso

Il decesso pare sia dovuto però ad un malore improvviso. L’uomo ha perso i sensi ed è annegato. E’ stato soccorso ma il suo cuore aveva già cessato di battere. Sul posto la polizia di Stato e i carabinieri.