Il Castello Utveggio, che torna a essere illuminato, può essere il simbolo dell’inizio di una stagione di rinascita. Desidero ringraziare l’assessore all’Economia, Gaetano Armao, che ha voluto sostenere l’impegno per il recupero dell’immobile e l’ingegnere Tuccio D’Urso, responsabile dei Servizi di ingegneria della Regione, che ha redatto il progetto”.

Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Da ieri sera, infatti, il gioiello del liberty palermitano, in cima al Monte Pellegrino, è tornato a splendere grazie a moderne luci led a basso consumo. Dopo l’incendio del giugno 2016 e il temporale del settembre 2017, gli impianti di illuminazione della sede di proprietà della Regione, che ospitava il Cerisdi, erano andati completamente distrutti. A subirne le conseguenze anche i sistemi di trasmissione dati, in uso alle forze di polizia, e collocati sul tetto dell’edificio.

“Dopo anni di ‘oscurità’ – conclude il presidente Musumeci – restituiremo alla città di Palermo uno dei suoi luoghi simbolo, cominciando dall’illuminazione esterna. Vogliamo che Castello Utveggio torni al suo antico splendore, oltre a diventare sede di una Scuola di formazione che la Regione intende istituire”.