Vasti controlli dei carabinieri da Menfi a Siculiana e da Realmonte a Licata, lungo la fascia costiera ed in ogni comune della provincia. I carabinieri hanno fermato e identificato un uomo di 62 anni di Ribera poiché destinatario di un provvedimento restrittivo da parte del Tribunale di Sorveglianza di Palermo. L’uomo deve scontare un anno agli arresti domiciliari per il reato di truffa.

In seguito ad alcuni controlli lungo le strade dell’agrigentino, un tunisino di 30 anni, residente in provincia di Perugia, è stato denunciato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. L’uomo è stato fermato a Ribera nel corso di un posto di blocco di carabinieri che gli hanno trovato nei pantaloni sei dosi di  “hashish” di sei grammi.

Tra Realmonte e Siculiana nel corso della notte di ferragosto, i carabinieri hanno scoperto che in tre lidi erano in corso delle serate non autorizzate. I militari hanno così bloccato la festa e hanno elevato sanzioni per oltre mille euro ai titolari. Ad Agrigento, in pieno centro storico, i Carabinieri hanno beccato un parcheggiatore abusivo, sorpreso proprio mentre stava chiedendo soldi ad un turista che aveva appena parcheggiato l’auto. Per l’uomo, un tunisino 55 enne, è  scattata una multa di oltre 700 euro, venendo subito allontanato dall’area in questione.