I carabinieri della tenenza di Ribera hanno arrestato un uomo di 52 anni, disoccupato, residente riberese, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale in quanto trovato in possesso di sostanza stupefacente di diverso tipo. In particolare, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti, i militari dell’Arma hanno proceduto alla perquisizione domiciliare a carico dell’uomo nel corso della quale hanno rinvenuto circa 5 grammi di cocaina già suddivisa in 18 dosi, destinata verosimilmente allo smercio e altri 7 grammi circa di hashish.

Trovato anche materiale per il confezionamento

Oltre alla droga è stato rinvenuto anche un bilancino elettronico di precisione e materiale idoneo per il taglio ed il confezionamento della sostanza. La droga ed il materiale sono stati posti sotto sequestro, in attesa dell’esito degli analisi di laboratorio, mentre l’uomo su disposizione della Procura della Repubblica di Sciacca ha avuto gli arresti domiciliari presso la propria abitazione dove vi rimarrà sino a che non sarà fissata l’udienza di convalida dell’arresto.

Ribera una piazza fiorente di spaccio

La cittadina dell’agrigentino si conferma sicuramente una fiorente piazza di spaccio, dove in molti nel territorio fanno riferimento. Tante le attività antidroga portate avanti in questo territorio dalle forze dell’ordine, l’ultima di notevole rilevanza alla fine dello scorso mese di agosto quando fu scoperta una piazza di spaccio in cui operavano cittadini extracomunitari. Un gruppo criminale che è stato disarticolato dai carabinieri. I militari dell’Arma hanno eseguito 11 misure cautelari, compresi sei arresti, emessi dal Gip di Sciacca. Gli arresti giungono su richiesta della locale Procura.

Un quartiere sotto scacco

Secondo l’accusa, gli indagati si erano impadroniti di un intero quartiere utilizzandolo come base operativa per l’attività di spaccio di cocaina, hashish e marijuana. I particolari dell’operazione saranno resi noti alle 10.30 durante una conferenza stampa nella sede del comando provinciale di Agrigento.