Preso dalla paura e dallo sconforto per avere investito un motociclista, ha preso la pistola di ordinanza  e si è ucciso.

E’ originario della provincia di Caltanissetta Flavio La Manna, una guardia giurata di 26 anni, originario di Mazzarino, si è puntata la pistola alla testa e si è sparata, convinta di aver ucciso un motociclista in un incidente stradale avvenuto poco prima.

É successo intorno alle 4 di mattina in corso XXII Marzo all’incrocio con piazza Emilia. Il motocilista era a bordo di una moto Yamaha Frazer 600 e nell’impatto con la Panda della guardia giurata, che da Linate stava andando verso il centro, è rimasto gravemente ferito ma non è morto.

Il 26enne, che era passato con il rosso, dopo averlo centrato il motociclista 65enne è sceso dall’auto e per soccorrere il ferito, ma l’uomo steso a terra non dava alcun segno di vita. Preso dal panico e dalla disperazione, la guardia giurata è tornata a bordo della vettura e si è sparato con la pistola di ordinanza.

Quando gli operatori del 118 sono arrivati sul posto, i due uomini erano entrambi in condizioni disperate. Il 65enne è stato portato al Niguarda mentre il 26enne al Policlinico. Entrambi sono morti intorno poco dopo le 5 di mattina in ospedale.