I Carabinieri di Motta Sant’Anastasia hanno arrestato un 49 enne ed una 33enne del posto accusati di estorsione nei confronti di una uomo di 56 anni.

Si tratta della sorella di una badante e di un uomo che avrebbero chiesto denaro a un uomo, il nipote di una signora non autosufficiente che aveva assunto una collaboratrice domestica. L’anziana aveva interrotto il rapporto lavorativo dopo che quest’ultima aveva chiesto la tredicesima mensilità.

La badante, per ricevere quanto richiesto, avrebbe incaricato la sorella che, spalleggiata da un uomo, avrebbe più volte contattato telefonicamente il nipote dell’anziana chiedendo la domma in denaro. I due sono stati però arrestati quando la vittima ha concordato che i due si recassero nella sua abitazione per la consegna di un acconto della somma pretesa. L’uomo è stato portato a Piazza Lanza mentre la sua complice è stata posta agli arresti domiciliari.