Il corpo di un giovane è stato recuperato stamane a Catania nello specchio d’acqua antistante la Stazione ferroviaria centrale dai Vigili del Fuoco della Sezione Navale e del Nucleo Sommozzatori. Il cadavere è stato consegnato alla Capitaneria di Porto per l’avvio degli accertamenti.

Le ricerche erano partite stamattina dopo la segnalazione fatta ieri da alcuni sub della presenza di un corpo nel tratto di mare antistante la scogliera di Catania tra la stazione ed il porto.

Nelle operazioni sono stati impegnati mezzi navali della Guardia costiera e sommozzatori dei vigili del fuoco.

Sempre sulla scogliera di Catania, ma nella zona antistante il centro fieristico de Le Ciminiere, ieri è stato trovato il cadavere in avanzato stato di decomposizione di una donna di 61 anni che era scomparsa di casa il 29 gennaio.

Su questo ritrovamento, che non avrebbe origini dolose, indaga la polizia. I due eventi non risultano collegati tra loro.