Il consiglio comunale di Catania stamane con 17 voti favorevoli e 2 astenuti ha approvato “l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato” proposta dalla giunta guidata dal sindaco Salvo Pogliese ed illustrato in aula dal vicesindaco e assessore alle finanze Roberto Bonaccorsi.

Il documento contabile previsto per i comuni in dissesto finanziario, che è già esecutivo, verrà ora trasmesso al Ministero dell’Interno per le successive verifiche previste dalla legge.

“È un momento davvero emozionante perché si apre anche formalmente una nuova fase finanziaria e organizzativa davvero storica del Comune, grazie a un documento contabile veritiero e fondato su dati certi, realizzato grazie a un impegno rigoroso, complesso e laborioso ad appena 5 mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del Decreto Crescita”, afferma in una nota il sindaco di Catania Salvo Pogliese in merito all’approvazione dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato.

“Abbiamo risistemato gli strumenti finanziari e oggi finalmente – ha aggiunto – la città è pronta per essere governata con un bilancio che mette al centro della propria programmazione i cittadini, i servizi essenziali, la tutela delle fasce deboli”. “Abbiamo tenuto fede – ha proseguito – all’impegno di non licenziare nessun dipendente nonostante oltre un miliardo e mezzo di euro di debiti e un pesantissimo dissesto finanziario che abbiamo ereditato. Faccio sommessamente notare come in altri comuni in dissesto talvolta passino diversi anni prima di approvare l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, mentre noi abbiamo voltato pagina in appena pochi mesi e senza impattare sulla vita sociale della città.

“E’ un traguardo importante – ha aggiunto Pogliese – che ci permette di continuare il percorso di risanamento che abbiamo avviato con grande determinazione fin dal primo giorno. Ringrazio, inoltre, le forze sindacali, sociali e datoriali poiché grazie un impegno comune e trasparente fondato sui valori condivisi della crescita, dello sviluppo e del rinnovamento siamo riusciti a raggiungere un obiettivo fondamentale per il futuro di Catania. Avanti così…con Catania nel cuore!”.