I Carabinieri della Stazione di Grammichele hanno arrestato nella flagranza il 35enne Giacomo Taccetta, del posto, poiché ritenuto responsabile di violenza o minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, interruzione di servizio pubblico, porto di armi od oggetti atti ad offendere.

A seguito di segnalazione pervenuta tramite 112, i militari di pattuglia sono intervenuti nella sede del settore politiche sociali del comune, ubicata in via Libertini n.3, poiché l’uomo, dopo essersi introdotto all’interno degli uffici, ha aggredito verbalmente i dipendenti distruggendo diverse parti di mobilio e suppellettili.

Alla vista dei carabinieri, invece che desistere, ha tirato fuori un coltello a serramanico di lunghezza complessiva di cm 23,5 minacciandoli di morte. La pronta reazione dei militari ha consentito di disarmarlo, immobilizzarlo ed ammanettarlo.

L’arma è stata sequestrata, mentre l’arrestato, ammesso al giudizio per direttissima, ha chiesto il patteggiamento per cui è stato condannato dal giudice ad un anno di reclusione.