I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato nella flagranza il 19enne catanese Lorenzo Chiarenza, poiché ritenuto responsabile di evasione e danneggiamento.

Il giovane, allontanatosi arbitrariamente dalla propria abitazione, dov’era ristretto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio, è stato intercettato dalla pattuglia in via Ofelia.

Vedendo i carabinieri, Chiarenza è fuggito a piedi fino al civico 146 di via Carlo Forlanini luogo in cui ha sfondato la porta di una abitazione allo scopo di nascondersi e sottrarsi all’arresto. Manovra resa inutile dai militari che l’hanno raggiunto, stanato ed ammanettato dentro l’immobile, per fortuna in quel momento disabitato.

L’arrestato, ammesso al giudizio per direttissima, è stato ricollocato agli arresti domiciliari con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico, così come disposto dal giudice al termine dell’udienza.