Un patto tra Università di Catania e Confindustria per favorire l’inserimento professionale di giovani laureati. L’accordo è stato raggiunto ieri pomeriggio, nei locali del Palazzo centrale dell’Università nel corso di un incontro tra il rettore Francesco Basile e il presidente di Confindustria Catania Antonello Biriaco, per proporre nuove forme di collaborazione più strette tra i due enti finalizzate a favorire l’inserimento professionale di giovani laureati dell’ateneo catanese.

Per l’ateneo etneo erano presenti anche il direttore generale Candeloro Bellantoni, il direttore del dipartimento di Scienze chimiche Roberto Purrello, il presidente del Centro orientamento formazione & placement Nunzio Crimi e il direttore Carmelo Pappalardo, per Confindustria il direttore Giovanni Grasso.

Il prossimo passaggio consisterà nell’ufficializzazione della collaborazione tra università e Confindustria, attraverso la stipula di una convenzione o un protocollo d’intesa, che sarà preceduta dall’analisi dei fabbisogni professionali del settore industriale del territorio cui seguirà la proposta di attivazione da parte dell’ateneo, di concerto con Confindustria, di nuove attività formative professionalizzanti e di master di I e II livello.

Confindustria ha inoltre manifestato il suo impegno nell’individuazione di settori industriali ove avviare tirocini curriculari e post laurea, incrementando così le opportunità per gli studenti e i laureati di svolgere esperienze formative e lavorative e consentire loro di farsi conoscere dalle aziende del territorio.