La scorsa notte i Carabinieri della Stazione di Palagonia hanno arrestato il 38enne Tommaso Fagone, del posto, poiché ritenuto responsabile di tentato omicidio.

Ieri sera, intorno alle 23:00, in via Anzalone a Palagonia, a seguito di una discussione nata per motivi legati al parcheggio di un’autovettura, l’uomo, al culmine della lite, ha estratto un coltello per sferrare diversi fendenti contro un vicino di casa, anch’egli 38enne.

L’aggressore, subito dopo il ferimento, è salito a bordo della propria Fiat Multipla e, dopo aver tentato di investire il ferito e la moglie di quest’ultimo accorsa in strada, è fuggito.

Grazie ad un dispositivo di ricerca immediatamente attivato dai carabinieri, l’uomo è stato individuato e catturato all’interno di una casa rurale, ubicata in contrada Covoni, agro del comune di Palagonia. I militari, dopo aver fatto irruzione nell’immobile, lo hanno trovato nascosto sotto le coperte in camera da letto, con ancora addosso gli indumenti intrisi di tracce ematiche riconducibili alla pregressa aggressione.

La vittima, trasportata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Militello in Val di Catania, è stata riscontrata affetta da “ferita da arma da taglio profonda alla regione temporale sinistra, con recisione arteria temporale, ferite lacero-contuse al labbro, alla parete addominale ed al braccio sinistro, contusione al quinto dito della mano destra, contusioni varie”. Lesioni per le quali l’uomo è tuttora ricoverato sotto osservazione.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato trasferito al carcere di Caltagirone.