• Domenica al via la III edizione con 800 atleti al via delle tre gare
  • Pettorale numero 1 a Lorenzo Lotti che vuole il tris di successi
  • Tre gare, tre partenze, si apre con la maratona alle 8.45

Ci siamo. L’attesa sta per finire. Domenica prossima 12 dicembre con inizio alle 8.45 si correrà la terza edizione della Naturosa Catania Marathon. Anche a Catania, come poche settimane fa a Palermo ed in tutta Italia, sarà una edizione della ripartenza dopo lo stop forzato a causa del Covid.

La nuova edizione si svolgerà nello stesso percorso delle altre due disputate nel 2019 e nel 2018. Sarà quindi un tracciato veloce, scorrevole, tra terra e mare, con gli atleti che, tra sudore e fatica, correranno al fianco del litorale etneo e con sua maestà Etna buon sorvegliante, con la sua livrea bianca di neve.

Oltre alla maratona, altre due distanze

Tre gare per l’evento. Non solo la classica distanza della maratona, sui 42km e 195 metri ma anche la mezza maratona (21 km e 97 metri) e la dieci chilometri.
Partenze sfalsate: 8.45 per la maratona (quattro giri), 9.15 (orario anticipato rispetto alle precedenti comunicazioni) per la dieci chilometri e 500 metri e alle 10.45 la mezza maratona (due giri di tracciato).

Il percorso, partenza ed arrivo su viale Kennedy

Scorrevole, veloce e sicuro, in chiave sicurezza sanitaria, grazie agli ampi spazi e alle due ampie carreggiate, per un adeguato distanziamento, prima, durante e soprattutto dopo la gara. È il percorso della terza edizione della Naturosa Catania Marathon che anche quest’anno, così come per le prime due edizioni, sarà ricavato sul viale Kennedy, proprio tra terra e mare, con l’Etna spettatore non pagante, ma esigente.

Gara e post gara in sicurezza con gli ampi spazi del viale Kennedy a scongiurare assembramenti che in un momento così delicato della pandemia potrebbero essere la nota stonata di una manifestazione “costruita” dagli organizzatori nei minimi dettagli. Numeri confortanti e in linea con le aspettative degli organizzatori, visto il delicato periodo storico.

Circa 800 gli atleti in gara, e tanta rappresentanza straniera

Saranno circa 800 gli atleti in gara, (ma potrebbe non essere il numero definitivo) distribuiti nelle tre distanze. Oltre all’Italia, le nazioni rappresentate sono Francia, Giappone, Svizzera, Polonia, Usa, Messico e Ucraina.

Pettorale 1 a Lorenzo Lotti a caccia del tris

Pettorale numero 1 al romagnolo Lorenzo Lotti che torna a Catania con due obiettivi ben precisi: centrare il tris di vittorie e attaccare il proprio record personale in maratona. Naturosa Catania Marathon è organizzata dalla Asd Atletica Sicilia, patrocinata dal Comune di Catania, dal Coni Catania, sotto l’egida della Fidal e la supervisione del G.G.G. di Catania Alfio Vittorio Pistritto.

Solidarietà e sociale

Naturosa Catania Marathon sotto il segno del sociale e della solidarietà garantita con la presenza delle associazioni Aisa, Aido e Pink Is Good di Fondazione Veronesi (con rappresentanti provenienti da Perugia e dalla stessa Catania). Infine la “Liotri on the Rocks” del presidente Marco Chisari metterà a disposizione i propri ciclisti da posizionare davanti i podisti durante la gara.

La medaglia “figlia di questa terra”

Fortemente evocativa del territorio. È la medaglia della terza edizione della Naturosa Catania Marathon. Un pezzo da collezione che racchiude i simboli etnei (liotru, mare e l’Etna in eruzione) e che verrà consegnata, all’interno del pacco ristoro finale, a tutti gli atleti che concluderanno la gara di qualsiasi distanza percorsa.

Sinergia con la supermaratona dell’Etna

Etna Trail Asd, la società che organizza la Supermaratona dell’Etna metterà a disposizione due pettorali della manifestazione in programma sabato 11 giugno 2022, per il primo uomo e la prima donna che taglieranno il traguardo della Naturosa Catania Marathon. Una sinergia che punta alla valorizzazione di un territorio, in chiave non solo sportiva ma anche turistica.