“Arrivano puntuali gli effetti del dissesto del Comune di Catania sulla città, e colpiscono ancora una volta i più deboli”. Il sindacato Snalv Confsal così ha annunciato il sit-in di protesta svoltosi oggi in piazza Università contro la sospensione fino alla fine dell’anno del servizio di assistenza igienico-sanitaria per circa 340 bambini catanesi affetti da disabilità.

Dopo la protesta di questa mattina dei circa 90 operatori che si occupano dei bambini disabili delle scuole del Comune di Catania, c’è stato un primo incontro con l’amministrazione comunale ma nulla di risolutivo è accaduto.

La riunione è stata quindi rinviata a domani in attesa di capire se dal Comune riusciranno a trovare un modo per garantire il servizio.