Lui, un uomo di 53 anni, la perseguita anche a lavoro e lei fugge, si chiude in casa. Lui cerca di entrare e lei, terrorizzata, chiama il 112 e lo fa arrestare dalle Volanti per aver più volte violato il divieto di avvicinamento alla ex compagna per il reato di maltrattamenti in famiglia. E’ accaduto a Catania. 

La donna ha chiesto aiuto sulla linea di emergenza 112NUE, dicendo che poco prima, presso il luogo dove lavorava, si era presentato l’ex compagno, già sottoposto alla misura dell’allontanamento d’urgenza dalla casa familiare. L’uomo era in stato di ebrezza e pretendeva le chiavi di casa ma al rifiuto della donna, l’ha minacciata di morte.

Terrorizzatala signora è fuggita dal posto di lavoro, chiamando il 112 e riuscendo a raggiungere l’abitazione. A quel punto l’uomo ha tentato di entrare in casa  senza tuttavia riuscirvi, per poi appostarsi sulla sua macchina parcheggiata davanti al portone di ingresso del palazzo, dove è stato sorpreso dai poliziotti.

La donna ha raccontato di essere perseguitata dall’ex convivente e di vivere in uno stato di paura e forte stress psicologico. L’uomo è stato arrestato per stalking e portato al carcere di Piazza Lanza.