I Carabinieri di Aci Castello hanno arrestato un 24enne del posto ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Nel pomeriggio di ieri la madre del ragazzo, che ha allacciato una nuova relazione con un 56 enne del posto, ha  chiamato i Carabinieri avvertendoli che il figlio per l’ennesima volta stava per picchiare il compagno, quindi, l’immediato intervento dei militari che sono riusciti a calmarlo facendolo allontanare dall’abitazione.

In serata però il giovane ha fatto rientro a casa ubriaco scavalcando la recinzione del cortile interno, salvo poi chiedere alla madre ed al compagno di poter entrare in casa per prendere soltanto alcune coperte ed andare via immediatamente. La madre ha accettato la richiesta del figlio che però, entrato in casa, ha iniziato un litigio con il convivente della madre che ha iniziato a malmenare distruggendo anche i mobili all’interno dell’appartamento.

La madre ha così chiamato di nuovo i Carabinieri che, giunti immediatamente, hanno trovato l’uomo sanguinante e hanno cercato di calmare il giovane il quale, per nulla intimorito dalla loro presenza, ha minacciato l’uomo. Il ragazzo è stato quindi bloccato e portato nel carcere catanese di Piazza Lanza. Per il compagno della madre, visitato presso il pronto soccorso dell’ospedale “Cannizzaro”, i medici hanno rilasciato una prognosi di 30 giorni per le seguenti lesioni: “infrazione ossa nasali, escoriazioni in regione nasale e perinasale destra”.