Sono stati intensificati i controlli della Guardia di Finanza sui passeggeri in transito all’aeroporto ed al porto di Catania durante la passata stagione estiva.

Le Fiamme Gialle del II Gruppo di Catania e dalla dipendente Compagnia di Catania-Fontanarossa hanno intercettato oltre 265 mila euro di valuta non dichiarata dai viaggiatori in entrata e in uscita dal territorio italiano e hanno sequestrato più di 20 kg di tabacchi lavorati esteri di contrabbando e tre esemplari di fauna protetta, corallo e oltre mille articoli contraffatti. Un cittadino italiano, proveniente dall’Egitto, è stato sorpreso a occultare all’interno del proprio bagaglio 5 Rolex falsi.

Relativamente ai controlli sulla circolazione transfrontaliera di capitali, in seguito alle verifiche effettuate al porto etneo sono state denunciate numerose persone in possesso di sostanze stupefacenti. Sono state anche sequestrate oltre 70 confezioni di farmaci anabolizzanti che un cittadino maltese occultava a bordo del proprio TIR parcheggiato all’interno dei depositi portuali e confiscati più di 170 esemplari di canarini trasportati, in gabbie anguste ed in pessime condizioni igieniche, da un cittadino tunisino sbarcato dalla nave proveniente da Salerno poi denunciato per maltrattamento di animali.

Un bengalese è stato denunciato dopo essere stato trovato in possesso di mille prodotti illegali. Durante i controlli sono state anche sequestrate armi e munizioni. Il caso più eclatante è quello dell’harleysta, sbarcato dal traghetto proveniente da Salerno, trovato in possesso di una pistola Beretta calibro 7,65 con matricola abrasa alimentata con 8 cartucce attive dello stesso calibro ed un coltello fuori misura, nascosti sotto la sella della sua moto.