La ricostruzione dei centri dell’Acese e pedemontani etnei danneggiati dal terremoto del 26 dicembre scorso è stato il tema dell’incontro avuto stamane nel Palazzo della Regione, a Catania, tra il governatore Nello Musumeci e il sottosegretario alla Presidenza Vito Crimi.

Nel corso del colloquio sono stati affrontati i nodi legati alla fase post sisma e alla applicazione dell’apposita norma di legge, che prevede una somma di circa 240 milioni di euro.

Il rappresentante del governo nazionale e il presidente della Regione Siciliana hanno concordato sulla opportunità di proporre l’ex magistrato catanese Salvo Scalia (presente all’incontro) quale commissario straordinario per la ricostruzione.

La proposta sarà avanzata al presidente del Consiglio dei ministri per la ratifica.

LEGGI ANCHE

Terremoti e paura nella notte e questa mattina fra le Eolie e Messina