Quindici studenti del dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Catania parteciperanno ad un tirocinio presso il Tribunale di Catania.

L’iniziativa è stata ufficialmente presentata nei giorni scorsi, nella sede del Tribunale etneo, dal direttore del dipartimento Giuseppe Vecchio e dal presidente del Tribunale Francesco Mannino. Grazie alla convenzione sottoscritta da Ateneo e Tribunale, che si aggiunge alla precedente collaborazione avviata con il progetto “Migrantes” per lo studio dei fascicoli civili relativi alla protezione internazionale e la redazione di documenti sul territorio di appartenenza del richiedente protezione, i nuovi tirocinanti affiancheranno direttori e funzionari che quotidianamente si occupano di gratuito patrocinio, spese di giustizia e regolarità fiscale degli atti, relazioni con il pubblico e archivio. Si occuperanno in particolare di predisporre atti amministrativi, controllare in ordine all’esistenza e alla completezza della documentazione amministrativa e parteciperanno alla viva gestione dei vari servizi, sia nel settore civile che penale.

I primi 15 studenti che hanno iniziato il loro periodo di formazione pratica sotto la guida dei tutor didattici e dei tutor del Tribunale sono Luca Coco, Marika Pennisi, Giancarlo Piazza, Chiara Nobile, Alessia Pitrella, Antonia Cassisi, Fabiola Calcaterra, Elena Arena, Marco Rosario Tucci, Andrea Nicastro, Giuliana Ermelinda Virgillito, Lucia Maccarrone, Giada Puglisi, Marianna Russo e Roberta Terranova.

La loro sarà una partecipazione attiva a tutti gli effetti poiché non dovranno limitarsi a svolgere le attività previste dal singolo progetto, ma sarà loro richiesto di formulare una ricognizione scritta del funzionamento dei flussi e di proporre, come elaborato di fine tirocinio, una semplificazione della gestione del servizio presso cui sono stati impegnati.