Il 6 aprile, torna puntuale l’appuntamento annuale con il “Carbonara Day“, l’evento social che quest’anno, ancor più che gli scorsi anni, ha l’importante  missione  di portare sorrisi e divertimento nelle case in un periodo difficile  come quello attuale per l’emergenza sanitaria globale .

Sebbene non sia la ricetta più adatta per iniziare la settimana in leggerezza, questo lunedì sarà dedicato alla ricetta tradizionale romana che nel tempo ha subìto tante variazioni e rivisitazioni che, a volte l’hanno attualizzata ed esaltata, altre, purtroppo, rovinata.
Per questo motivo l’iniziativa  di Ipo e di Unione Italiana Food, tramite la campagna dedicata WeLovePasta, è quello di connettersi direttamente dalle proprie cucine, postando il proprio piatto di carbonara accompagnato dall’hashtag #carbonaraday e da un nuovo hashtag, appositamente creato per l’edizione 2020, che è #carbonarahomemade.
Quest’anno, infatti, le  uniche carbonare ammesse saranno quelle preparate in casa propria a differenza degli scorsi anni in cui è stato  possibile partecipare anche con le carbonare preparate a casa di amici e familiari o mangiate al ristorante.
L’iniziativa è estesa anche agli chef che potranno utilizzare per prepararla  gli ingredienti classici o quelli che  in frigo, facendo anche delle diretta social mentre preparano la propria carbonara.
Tra le novità  di quest’anno ci sarà la possibilità di ricevere consigli da parte degli chef tra cui  Arcangelo Dandini, Alba Esteve Ruiz, Luciano Monosilio, Marco Martini e Nabil Hajassan. Anche Giulio Terrinoni e Kotaro Noda prenderanno attivamente parte al Carbonara Day 2020 e saranno protagonisti di due videoricette d’autore (sottotitolate in inglese) pubblicate sulle piattaforme social di WeLovePasta.
Per partecipare al Carbonara Day 2020 basterà, direttamente dalla propria cucina, condividere su Instagram gli scatti delle proprie carbonare aggiungendo  gli hashtag #carbonaraday e #carbonarahomemade.
L’evento di quest’anno, oltre ad avere un valore speciale per la città di Roma, dove la ricetta a base di spaghetti, uova, guanciale, pecorino e pepe nero è nata, avrà risonanza mondiale per il momento storico che tutti stiamo vivendo.
Di seguito vi proponiamo la storia e la ricetta degli spaghetti alla carbonara  ricordandovi che sul sito di InSicilia, l’e-commerce di prodotti tipici siciliani che ha aderito alle campagne social #iorestoacasa e #iomangioebevosiciliano per consentirvi di ricevere la spesa comodamente a domicilio, potrete trovare tutti gli ingredienti necessari per realizzarla.

      Spaghetti alla carbonara
Ingredienti (per 4 persone)
350g di spaghettoni
4 tuorli d’uovo ( di galline allevate all’aria aperta)
200g di guanciale (seitan affumicato)
pecorino romano
pepe in abbondanza macinato fresco

 

 

Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e portatela a bollore. Intanto tagliate il guanciale e a fette spesse poco meno di 1cm. Fate scaldare una padella capiente su fiamma media e terminate di tagliare il guanciale (seitan) a cubetti. Aggiungete il guanciale nella padella calda senza aggiungere olio e lasciatelo rosolare.
Aprite le uova e dividete i tuorli dagli albumi ( che conserverete per altre ricette) e con uno sbattitore lavorate i tuorli d’uovo per un minuto circa. Cuocete la pasta e intanto unite una parte del grasso di cottura del guanciale nei tuorli d’uovo e montateli ancora con le fruste.
Aggiungete pepe macinato fresco a volontà nel mix di uova e grasso del guanciale. Montate con le fruste. Quindi aggiungete una parte di pecorino grattugiato nel mix di uova e lavoratelo di nuovo con le fruste. Scolate la pasta in una ciotola e versateci sopra il mix di uova e pecorino mescolando continuamente. Aggiungete il guanciale alla pasta. Prendete un piatto e impiattate i vostri spaghetti alla carbonara. Finite con il guanciale, il pepe macinato fresco e un po’ di pecorino.