Se c’è un dolce, oltre cannoli, cassata, iris  solo per citarne alcuni,  che chiunque venga in Sicilia deve, assolutamente,  assaggiare, questo è, sicuramente il cosiddetto “cartoccio”.

Ma attenzione. Se nell’immaginario collettivo il termine “cartoccio” evoca alla mente il classico panino preparato dalle “paninerie” e ripieno di formaggi e salumi generosamente intrisi di salsa rosa o, per i palati più “gourmet”, richiama la tipica modalità di cucinare alcuni pesci pregiati “arrotolandoli”, insieme agli aromi,   in un involucro di carta stagnola che ne preservi la morbidezza e tutte le proprietà benefiche, quando si parla di “cartoccio siciliano”, allora è tutta un’altra storia!

I cartocci siciliani fritti, anche detti “macallè”, sono una specialità tipica palermitana anche se vengono consumati in tutta la Sicilia. Si tratta di golosi cannoli di pasta brioche arrotolata, fritta nell’olio di semi, passata nello zucchero semolato e farcita con una deliziosa crema di ricotta di pecora e gocce di cioccolato oppure con la crema pasticcera. Il gusto deciso della ricotta viene addolcito dallo zucchero e dal cioccolato e dà vita ad una vera delizia perfetta per la colazione.
Normalmente è possibile  trovare queste golosità in tutti i bar dell’Isola posizionati “a far bella mostra di sé” attraverso le vetrine lucide e trasparenti,  accanto ai  classici pezzi  di rosticceria salati,  e rappresentano una tra le colazioni più classiche, certamente non tra le più leggere ma,  di certo, buonissima.
Di seguito vi proponiamo la semplice e gustosa ricetta per prepararli in casa.

Cartocci siciliani

Ingredienti
Per la pasta brioche
Farina di grano tenero  350 gr
Latte (vegetale) 150  ml
Zucchero semolato 50 gr
Strutto  (burro o margarina) 50 gr
Lievito di birra fresco 10 gr
Per la crema  
Ricotta di pecora 300 gr
Zucchero 100 gr
Gocce di cioccolato 50 gr
Per decorare
Zucchero semolato qb
Strumenti: tubi di ferro per cannoli

In una ciotola capiente ponete la farina “a fontana”. Intanto intiepidite il latte e scioglietevi il lievito. Versate il latte al centro della farina e iniziate ad impastare utilizzando un cucchiaio. Aggiungete lo strutto (burro o margarina) e lo zucchero.  Quindi versate l’impasto su un ripiano e impastate energicamente con le mani fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Coprite con la pellicola alimentare e lasciate lievitare per circa due ore. Quando  l’impasto avrà raddoppiato il suo volume posizionatelo su un tagliere e dividetelo in otto parti con un taglio netto,  Lavorate ogni pallina con il palmo delle mani fino ad ottenere un filo lungo di circa 20 o 30 cm. Ungete ogni tubo di ferro e su ognuno arrotolate uno dei vostri cordoni di pasta brioche. Posizionate i cartocci su una placca da forno e lasciateli lievitare per circa un’ora.
Nel frattempo preparate la crema passando al setaccio la ricotta in modo che non si formino grumi, aggiungete lo zucchero e le gocce di cioccolato. Mescolate per bene in modo che gli ingredienti si amalgamino e ponete la crema ottenuta in frigorifero. In una pentola di ferro e portate l’olio di semi  a temperatura. Quando l’olio è caldo immergete i cartocci uno per volta e friggeteli fino a doratura. Sfilate i tubi da ogni cartoccio e lasciate che si intiepidiscano. Farcite ogni cartoccio con la crema di ricotta e passate i cartocci nello zucchero semolato in modo che aderisca alla superficie.