Una donna, stanca delle continue offese, botte e minacce di morte da parte del marito va in caserma e fa arrestare il compagno.I carabinieri di Fiumedinisi, nel Messinese, hanno così arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia un 44enne, in esecuzione di ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Messina, su richiesta della Procura.

L’arresto arriva in seguito alla denuncia della compagna, stanca dei continui maltrattamenti. Tra violenze, offese e minacce la vita della donna era diventata un incubo. L’uomo violento era persino arrivato a minacciare la compagna con un coltello. La sempre più pressante ed immotivata violenza unita alle sofferenze morali, hanno aperto gli occhi alla donna e l’hanno finalmente convinta  a denunciare tutto ai carabinieri.

Gli uomini dell’Arma, coordinati dall’Ufficio di Procura, hanno ricostruito il clima di terrore in cui la vittima  è stata costretta a vivere ed ora sul 44enne grava la pesante accusa di maltrattamenti in famiglia per la quale è stato emesso il provvedimento cautelare.