Una turista torinese ha perso la vita in un tragico incidente in mare avvenuto ieri in vacanza a Taormina di fronte l’isola bella. Ancora una volta si tratta di una torinese come anche l’altra turista rimasta vittima di un pirata della strada nelle stesse ore a Lampedusa.

La donna, Liliana Cavallaro, 63 anni di Torino, stava effettuando un’immersione subacquea nelle specchio di mare della Riserva naturale orientata, insieme ad un gruppo guidato da un istruttore di una scuola specializzata.

Improvvisamente è stata colta da un malore mentre era in profondità. Ha subito deciso di riemergere ed è stata soccorsa dai compagni di immersione e trasportata velocemente all’ospedale “San Vincenzo” di Taormina, dove è giunta già in gravi condizioni.

I medici hanno tentato di salvarla ma dopo qualche ora è deceduta per embolia polmonare. Bisognerà comprendere se sia stato il malore in profondità a causarne la morte o la riemersione improvvisa dovuta probabilmente al panico.

Sull’accaduto è stata avviata una indagine preliminare da parte della Guardia costiera. si tratta del secondo drammatico incidente in immersione in questi giorni dopo la tragedia di Isola delle Femmine che è costata due vite