• I militari dell’arma hanno denunciato per tentata rapina e lesioni un quarantottenne
  • Denunciato anche un parcheggiatore abusivo che utilizzava anche l’acqua ottenuta abusivamente
  • A Giardini Naxos, invece, un locale è stato chiuso per non aver rispettato le normative anti covid19

I carabinieri della stazione di Giardini Naxos e di Santa Teresa di Riva, supportati dai militari della compagnia d’intervento operativo del 12° Reggimento Sicilia, hanno denunciato per tentata rapina e lesioni personali un uomo di 48 anni responsabile di aver tentato di derubare un colombiano dopo averlo colpito con un pugno al volto. L’intervento dei militari ha permesso di identificare l’autore dell’aggressione e di soccorrere la vittima che, visitata presso l’ospedale di Taormina, ha riportato lievi lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.

Parcheggiatore abusivo denunciato

Durante l’attività di controllo a largo raggio svolta nel weekend appena andato agli archivi, i carabinieri hanno inoltre denunciato un 52enne, domiciliato a Letojanni, per esercizio dell’attività di parcheggiatore abusivo, nonché per occupazione abusiva di terreni e furto di acqua. L’uomo, infatti, senza averne titolo, aveva adibito a parcheggio per le autovetture un’area demaniale sterrata di circa 3000 metri quadri, utilizzando anche l’acqua ottenuta tramite un allaccio abusivo.

Locale chiuso per tre giorni a Giardini Naxos

Infine, durante il servizio, che ha consentito di esaminare più di 30 autovetture ed oltre 60 persone, diversi sono stati gli esercizi commerciali sottoposti a controllo per la verifica del rispetto della normativa anti covid19.
Uno di questi, a Giardini Naxos, è stato sanzionato con una multa di 400 euro e la chiusura temporanea per 3 giorni, per aver omesso di far rispettare agli avventori le disposizioni previste per il contenimento dell’emergenza sanitaria in materia di assembramento e utilizzo dei Dpi.