I Vigili del Fuoco si aggiornano con un corso per approfondire le competenze in materia di costruzioni, dissesti statici e puntellamenti, tecniche essenziali per la messa in sicurezza di strutture ed edifici danneggiati da terremoti o da cedimenti strutturali.

La sede centrale del comando dei Vigili del fuoco di via Salandra a Messina è stata il punto di riferimento, dal 16 al 20 settembre, per quattro capi squadra e dodici vigili permanenti che hanno approfondito le proprie competenze in tema di primo intervento sulle strutture in caso di calamità naturali, in una Regione a forte rischio idrogeologico e sismico. I Vigili del Fuoco sono stati formati sotto la guida di un funzionario direttivo del Comando e da tre istruttori provenienti dalla Direzione Regionale Sicilia e dal comando di Trapani.

Durante il corso, il personale operativo è stato impegnato ad apprendere le tecniche per la realizzazione di puntelli di legno per il sostegno di elementi orizzontali come travi e architravi, per il ritegno di elementi verticali, quali muri o tamponature, e per la centinatura di elementi curvi come archi e volte. I Vigili del fuoco hanno anche appreso l’utilizzo delle schede tecniche delle opere provvisionali (STOP), che forniscono un approccio standardizzato nelle opere che si realizzano nelle prime fasi emergenziali.