Dall’8 dicembre si sono perse le tracce di Giuseppe Russo, 58 anni. La notte tra il 7 e l’8 dicembre, intorno alle 4, è uscito dall’ospedale “Papardo” dove era ricoverato e non ha fatto rientro. Non ha con sé il cellulare né i documenti.

Proseguono da giorni le ricerche dell’uomo, che nella notte dell’8 dicembre scorso si è allontanato dall’Ospedale “Papardo”. L’uomo ha lasciato la propria camera di degenza indossando soltanto un pigiama blu e delle pantofole marroni. Da allora, Russo sarebbe stato avvistato da alcuni cittadini in cinque differenti circostanze: quattro segnalazioni lo collocavano nell’estrema zona Nord della città; l’ultima dello scorso venerdì lo posizionava nel centro cittadino, tra la via Cesare Battisti e la via Tommaso Cannizzaro. In occasione dell’ultimo avvistamento, Giuseppe Russo aveva una barba lunga ed incolta ed indossava un lungo giaccone di colore marrone o verde e dei pantaloni larghi.

Le ricerche, coordinate dalla Prefettura di Messina che ha attivato il piano di ricerca delle persone scomparse sono condotte dai Carabinieri della Compagnia Messina Centro e vedono impegnate varie componenti operative, che hanno già setacciato la zona Nord della città, in particolare le località Acqualadroni, Tono, Timpazzi e Torre Faro ove erano stati segnalati i primi quattro avvistamenti.

Poiché Giuseppe Russo potrebbe essere in stato confusionale ed ha bisogno di cure mediche ed assistenza, l’invito rivolto ai cittadini è quello di contattare immediatamente il numero unico di emergenza 112 in caso di suo avvistamento.