A Panarea, nelle Eolie, si è costituito il comitato “NoidiPanarea” per chiedere regolarità nei collegamenti marittimi. “Dall’inizio dell’anno – dice Federica Tesoriero, rappresentante del comitato – siamo rimasti quasi sempre isolati e sono anche scarseggiati i generi di prima necessità”.

“Questa mattina – aggiunge Tesoriero – un gruppo di isolani, tra i quali l’ufficiale postale e il postino di Panarea, insegnanti, operai, si sono recati all’imbarco degli aliscafi, a Milazzo, viste le condizioni favorevoli del mare e si sono sentiti dire che la corsa delle 6 per Panarea era sospesa per avverse condizioni meteo marine, e quella delle 7.20 avrebbe operato solo fino a Salina. A nulla sono servite le proteste. La cosa assurda è che poi l’aliscafo è arrivato a Panarea e ora sta andando anche a Stromboli”.