Due giovani sono stati denunciati dai Carabinieri di Santo Stefano di Camastra per aver causato due distinti incidenti guidando in stato di ebrezza. Si tratta di un palermitano di 23 anni e di un giovane di san Fratello nel Messinese di 22 anni.

Il primo incidente risale allo scorso 9 agosto. Il giovane palermitano avrebbe causato uno scontro frontale avvenuto a Santo Stefano di Camastra con il ferimento di una coppia di coniugi che viaggiava sulla vettura investita. I due, messinese, hanno riportato ferite giudicate guaribili in 15 e 20 giorni dopo le prime cure all’ospedale di Sant’Agata di Militello.

In base all’alcol test il 23enne palermitano aveva bevuto quattro volte di più rispetto ai limiti consentiti dalla legge

Avrebbe, invece, investito un pedone che camminava ai margini della strada il giovane messinese protagonista dell’incidente del 17 agosto avvenuto a san Fratello. La vittima,  una donna di 40 anni,  ha riportato lesioni guaribili in 30 giorni. Anche per lui il test alcolemico avrebbe mostrato una quantità di alcol nel sangue doppia rispetto ai limiti di legge