Sabato 28 e domenica 29 dicembre a Campofelice di Fitalia due giorni di festa con degustazioni, animazione e spettacoli che vedranno protagonisti anche il duo comico palermitano Matranga e Minafò. La manifestazione, che nasce sotto il marchio “Giallo come l’oro”, vuole celebrare il prodotto leader locale, il grano duro, facendo gustare ai visitatori i prodotti che ne derivano.

Domani, a cura dell’associazione Euroform, saranno offerti ai visitatori pasta col sugo, muffolette con ricotta e pane con l’olio d’oliva. Domenica, a cura della Consulta giovanile locale “Falcone Borsellino”, minestra di San Giuseppe e cuddiruni.

Sono stati trasformati per l’occasione mille chili di grano che hanno dato 300 kg di farina e 400 kg di pasta con il marchio “Giallo come l’oro”, “Pasta di Campofelice di Fitalia” che in parte saranno distribuiti prevedendo una libera offerta. Nei vari stand è possibile acquistare i prodotti tipici locali provenienti dalla cerealicoltura e dalla zootecnia del posto. Tutto all’insegna del prodotto fresco e genuino.
Tra gli spettacoli di sabato, a partire dalle 20.00, il divertente cabaret di Matranga e Minafò e la musica degli Ottoni animati.

La manifestazione si apre domani alle 10.30 con lo spettacolo del gruppo storico Musici e sbandieratori “I giovani del castello di Vicari”. A partire dalle 11.00 è possibile visitare i quattro musei che riportano alla civiltà contadina e all’antiquariato del dopoguerra. Alle 11.30 il convegno verso il marchio Dop della pasta e del grano duro di Campofelice di Fitalia.

“Da anni lavoriamo – dice il sindaco Pietro Aldegheri – per valorizzare questa preziosa risorsa e incoraggiare i coltivatori alla trasformazione del prodotto per chiuderne la filiera ed assicurare loro un maggiore reddito. I campioni di pasta, pane e farina che abbiamo realizzato e stiamo facendo conoscere vanno in questa direzione”. Dopo la degustazione, prevista per le 13.30, alle 17.00 laboratori didattici per bambini ed animazione a cura dell’associazione Baby World di Ciminna. A seguire, alle 20.00, Matranga e Minafò e gli Ottoni animati.

Domenica dalle 11.00 riaprono i musei, alle 11.30 animazione per i bambini, alle 13.00 la degustazione e alle 15.00 il gruppo storico Musici e sbandieratori.