Nessun rischio disimpegno somme per il PSR. La Sicilia si conferma tra le prime regioni d’Italia per la spesa relativa al PSR con il 95% del Programma già impegnato (vale a dire 2 miliardi e 77 milioni) e oltre 642 milioni di euro già erogati ai beneficiari, per una percentuale del Programma pari a circa il 30%, dati aggiornati a giugno 2019”.

Lo rende noto l’Assessore regionale per l’Agricoltura Edy Bandiera, in risposta a quanto dichiarato in queste ore dai deputati 5 stelle all’ARS, Pagana e Foti. “Mi chiedo piuttosto dove fossero le deputate, in particolare la Foti, presente nella precedente legislatura, nei cinque anni del Governo Crocetta, quando venivano compiute le scelte oggi oggetto di critica, posto che nel loro comunicato, di fatto, si legge una non condivisione forte e sostanziale verso tutte le scelte compiute da quel Governo, prosegue Bandiera – Abbiamo ereditato una programmazione già definita e con ciò, raschiando il fondo del barile, abbiamo messo in campo misure attese dagli agricoltori, come viabilità rurale e il biologico. Soltanto nel primo semestre del 2019 abbiamo pubblicato 17 bandi per oltre 128 milioni di euro e abbiamo approvato 9 graduatorie definitive per 363 milioni di euro”.

“Per quanto attiene la Misura 4.1 del PSR Sicilia, com’è noto, è giunta ad approvazione di graduatoria definitiva. Misura per la quale, col bando originario, che abbiamo ereditato, erano stati stanziati 100 milioni di euro.
Nonostante i numerosi contenziosi ereditati, per i quali si attendono ancora gli esiti, attraverso un’intensa attività, abbiamo iniziato ad emettere i primi decreti di finanziamento. Nel frattempo, vista l’importanza della misura si è ritenuto di procedere con un nuovo bando, più aderente all’esigenze dell’agricoltura siciliana, con un massimale tale che con i 40 milioni di euro disponibili, riusciremo a finanziare un numero considerevole di aziende”.

Per quanto concerne invece la Misura 10.1 B “Metodi di gestione delle aziende ecosostenibili”, è stato messo a bando quanto previsto dal piano finanziario del Programma.
L’Assessore Bandiera fa sapere che, già dalla prossima seduta della Commissione, è disponibile ad un confronto ampio e trasparente.