Il Centro Regionale Trapianti, quale sede del Registro Regionale di midollo osseo, lancia un appello a tutti i siciliani per la donazione del midollo osseo. Nelle scorse settimane la richiesta di aiuto lanciata dalla famiglia di Grazia, una giovane di Modica malata di leucemia, per trovare un donatore compatibile, ha fatto emergere la carenza di donatori. In tanti hanno risposto all’appello per Grazia dando la propria disponibilità, ma purtroppo trovare un donatore compatibile è molto difficile.

“Pur essendo triste – afferma il direttore del CRT, Bruna Piazza- ricorrere ad appelli per consentire a una giovane l’unico presidio terapeutico utile contro la sua malattia, l’importante è trovare un donatore compatibile e dunque invitiamo tutti i siciliani a offrire a Grazia questa opportunità”.

Il Registro regionale, che ha sede presso il CRT, ha il compito di contribuire all’ampliamento del patrimonio dei potenziali donatori di cellule staminali emopoietiche e di perseguire le finalità del Registro nazionale, l’IBMDR (acronimo di Italian Bone Marrow Donor Registry ), vicariandone le funzioni nell’ambito regionale. L’ IBMDR, istituito presso l’ospedale Galliera di Genova, promuove la ricerca del donatore compatibile presso i registri nazionali e esteri e coordina le attività dei Registri regionali.

In Sicilia i donatori iscritti sono circa 11.242. Troppo pochi dato l’aumento dell’incidenza di malattie del sangue. Il trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche rappresenta un’utile possibilità terapeutica nella lotta contro la leucemia le malattie del sangue, e la sua efficacia è fortemente condizionata dal grado di compatibilità tessutale tra ricevente e donatore. Solo per il 30% circa dei pazienti è possibile identificare nell’ambito familiare un soggetto compatibile, per gli altri pazienti l’unica alternativa possibile è rappresentata dalla disponibilità di donatori volontari non consanguinei o di unità di sangue cordonale donate a scopo solidaristico con adeguata compatibilità tessutale.

Per coloro che non hanno un donatore consanguineo, dunque, la speranza di trovare un midollo compatibile per il trapianto è legata all’esistenza del maggior numero possibile di donatori non consanguinei tipizzati, dei quali cioè siano già note le caratteristiche genetiche registrate in una banca dati. Maggiore è il numero dei donatori iscritti nel database, maggiore è la possibilità di trovare donatori compatibili.

Per diventare un donatore di midollo è necessario avere i seguenti requisiti:
* essere maggiorenne e di età inferiore ai 36 anni;
* godere di buona salute;
* essere rispondente ai requisiti di idoneità ed eleggibilità alla donazione previsti dalla normativa italiana;
* essere intenzionato a donare per qualsiasi paziente, nazionale o Internazionale.

Al momento dell’iscrizione verrà effettuato un prelievo di sangue. Se il donatore dovesse risultare idoneo alla donazione verrà inserito in un database per poter essere selezionato in caso di compatibilità.
In Sicilia i centri donatori di midollo sono distribuiti in tutto il territorio ( Palermo, Messina, Catania e Ragusa) e vi afferiscono i relativi poli di reclutamento e centri trapianti.

Oltre al reclutamento per i donatori di midollo una sorgente alternativa di cellule staminali emopoietiche è rappresentata dal sangue del cordone ombelicale. Queste cellule hanno dimostrato di avere delle caratteristiche simili a quelle del midollo osseo e del sangue periferico e, negli ultimi anni, sono state oggetto di particolari attenzioni per le loro futuribili applicazioni cliniche.

Per qualsiasi chiarimento è possibile consultare la pagina web http://ibmdr.galliera.it, o chiamare il Centro Regionale Trapianti al numero 091-6663823.