Un’esposizione di 5.000 mq, tra acqua e terra, quattro giorni di promozioni, mostre, convegni, dimostrazioni a bordo.

Una cinquantina di marchi, otto partner, nove istituzioni patrocinanti, migliaia di ospiti attesi.

Oggi dalle 16 a Marina Villa Igiea l’inaugurazione di Seacily, il salone nautico a Palermo alla sua terza edizione, con un intenso programma di iniziative satellite, fino a domenica.

Riflettori sulla nautica: un settore che in Sicilia oggi vanta numeri di tutto rispetto. Seimila dipendenti, 140 approdi turistici, un settore in crescita

Il settore italiano della cantieristica da diporto conta (dato UCINA 2018) 909 imprese con 13.600 dipendenti diretti e un fatturato prossimo ai 3 miliardi. I principali poli produttivi sono il distretto tirrenico, il distretto adriatico, la Lombardia, Torino, Napoli.

In Sicilia le province di Messina Palermo e Ragusa raccolgono il maggior numeri di imprese e cantieri nautici. Seguite da Catania, Siracusa, Trapani e Agrigento.

Complessivamente gli addetti del settore della nautica in Sicilia – tra impiegati diretti e il grande circuito dell’indotto – sono circa 6.000. Un fatturato medio complessivo che sfiora il tetto dei 50 milioni.

La Sicilia è l’ottava regione in Italia per parco nautico a vela. Sulle 18.776 imbarcazioni a vela risultanti dagli uffici marittimi o dalla motorizzazione in Italia nel 2017, 782 sono siciliane. Delle 395 barche a vela immatricolate in Italia, 15 lo sono in Sicilia.

Diversi, i numeri per le imbarcazioni a motore, sebbene non cambino molto i rapporti. La Sicilia si trova al settimo posto per imbarcazioni a motore. Delle 97.513 iscritte in Italia sempre nel 2017, 4.8.47 sono in Sicilia, mentre delle 898 immatricolate in Italia, 45 sono siciliane.

La Sicilia è la prima regione italiana per ricettività turistica con 138 infrastrutture tra porti turistici, porti polifunzionali e punti di ormeggio. Il totale italiano è di 781 infrastrutture portuali.

Ecco tutti i numeri in dettaglio.

Su 86 marine, la Sicilia ne ha 5, seconda in questo caso solo alla Sardegna, che ne ha 12.

I porti polifunzionali in Sicilia sono 63 su un totale di 459 in Italia (seconda è la Puglia con 53, terza la Sardegna con 50).

Su un totale di 236 punti di ormeggio in Italia, la Sicilia ne ha 70. La Sardegna 56. La Puglia 13.

Su un totale italiano di 160.690 posti barca, la Sicilia è al quarto posto con 16.452 posti, dietro la Liguria (23.254) la Sardegna (20.037) e la Toscana (17.132).

A testimonianza di un settore dall’andamento vivace anche il dato sulle patenti nautiche.

Delle 9.611 patenti solo motore (entro 12 miglia) rilasciate in Italia, 989 sono in Sicilia. L’Isola è al terzo posto dopo Lombardia (1.331) e Liguria (1.072). Delle 594 patenti solo motore rilasciate in Italia oltre le 12 miglia, la Sicilia è seconda con 82 patenti, dietro solo alla Liguria, con 119 patenti.

Gli espositori incontreranno il pubblico siciliano degli appassionati e degli addetti ai lavori. Sarà l’occasione per presentare le ultime novità nel settore della nautica, dalle imbarcazioni agli accessori, dalla componentistica alle attrezzature.

Il Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Palermo ed Enna sarà presente a Seacily per il supporto e l’assistenza alle imprese nel processo di digitalizzazione. L’assistenza all’Infopoint del Punto Impresa Digitale sarà gratuita per tutti gli espositori e i visitatori.

Il Salone è organizzato da Assonautica Palermo sezione provinciale di Assonautica Italiana – Associazione nazionale per la Nautica da Diporto – promossa dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Palermo ed Enna.

Presente al taglio del nastro il presidente della Camera di Commercio di Palermo ed Enna, Alessandro Albanese, secondo cui: “La nautica è un settore in crescita ed è una delle grandi opportunità della Sicilia. Plauso al governo regionale che sta tracciando un piano di interventi volti allo sviluppo delle infrastrutture per la ricettività turistica”.

Aggiunge il presidente di Assonautica Palermo, Andrea Ciulla: “Seacily – Salone della Nautica di Palermo, nasce nel 2013 con un obiettivo: portare anche in Sicilia ed a Palermo un evento volto alla valorizzazione del settore. Oggi, ancora una volta, Assonautica Palermo vuole proporre la sfida nella convinzione dell’importanza di un tale evento per tutto il territorio e per il settore”.