Non basta che le bancarelle sono dovunque nella zona di via Maqueda. Ieri sera un ambulante ha pensato bene di infrangere il codice della strada ed entrate con l’auto dentro la zona pedonale parcheggiando l’auto davanti al teatro Massimo.

Dopo pochi minuti ha aperto l’auto e ha allestito il suo bazar. Tutto senza la minima preoccupazione per la presenza di una camionetta della polizia che presidia stabilmente l’area a pochi metri di distanza.

Una scena troppo ghiotta per i tanti turisti presenti in zona che hanno cominciato a fotografare l’auto grigia in primo piano con il maestoso Teatro alle spalle e il bazar di manufatti in ebano che occupava almeno una decina di metri quadri di marciapiede.

Solo dopo alcune ore le forze dell’ordine sono entrate in azione. Su invito di alcuni cittadini letteralmente inferociti, due agenti hanno avvicinato l’ambulante intimandogli di rimuovere il mezzo.

Operazione che è stata possibile, incredibile ma vero, solo grazie all’intervento di un gruppo di passanti che hanno dovuto spingere l’auto completamente fuori uso. Un’auto che, oltre a rappresentare un evidente rischio per l’incolumità pubblica, sfregiava l’abbagliante bellezza di uno teatri più importanti d’Europa.