• “San Giuseppe Cottolengo tra i poveri”, restaurata l’opera a Palermo
  • La cerimonia di svelatura il 12 novembre
  • Santa messa alla presenza dell’arcivescovo Corrado Lorefice

Venerdì 12 Novembre 2021 alle ore 18.00 presso la Chiesa di San Giuseppe Cottolengo, in largo Zappalà, 16, a Palermo, sarà presentata, dopo la Santa Messa, la cerimonia di svelatura e benedizione dell’opera “San Giuseppe Cottolengo tra i poveri”.
L’evento si inserisce tra le manifestazioni ricadenti nel 60 anniversario della erezione e dedicazione della Chiesa.

La maestosa pala d’altare realizzata da Michele Dixit

La maestosa Pala raffigurante il Santo, è stata eseguita da Michele Dixit nel 1961 per l’altare della chiesa di San Giuseppe Cottolengo.
Alla fine degli anni 50 Dixitdomino, ottiene l’incarico della diocesi palermitana, che decide di affidarsi all’opera di maestri e maestranze palermitane, commissionandogli poi ben due opere, il Santo Cottolengo e un Battesimo di Gesù, entrambi destinate ad adornare l’altare.
La Grande Pala doveva costituire un momento culminante della committenza, a mostrare con magnificenza l’impegno profuso dalla chiesa per la Chiesa affidata al Popolo di Dio.

L’opera danneggiata adesso restaurata

Severamente danneggiata dal tempo e probabilmente dalle incurie, la bellissima Opera non vide più la sua originaria allocazione per più di 30 anni, costretta, in questa circostanza ad essere rimossa e relegata in luogo deposito per i gravi danni avuti. Oggi, con il progetto di restauro finanziato da fedele, sostenuto dall’operato dell’illustre restauratore Prof. Franco Fazzio, l’opera ritorna ai fedeli.
Si ricostituisce dunque, quell’impulso unico che vede, insieme all’altro più piccolo dipinto di Dixit, “Il Battesimo di Gesù”, il messaggio spirituale di comunicazione tra Arte e Fede, quale “testo” fondante della pittura religiosa nelle Chiese di tutto il mondo.

Un difficile ma fedele restauro

Il difficile restauro ha costituito una sfida complessa per la gravità dei problemi conservativi e di degrado di buona parte della tela e dei colori.
E’ stato perciò affrontato e risolto con soluzioni ed interventi atti a consentire un restauro fedele.
Nell’occasione si inserirà pure un nuovo terzo dipinto ad opera di Franco Fazzio, dedicato al Beato Pino Puglisi, la cui presentazione avrà luogo in data diversa.

Presente l’arcivescovo Lorefice

Sarà l’arcivescovo Mons. Corrado Lorefice, alla presenza di Mons. Carmelo Cuttitta e del Parroco Don Gioacchino D’agostino, a ripresentare l’altare ai fedeli.
Sono previsti gli interventi di Agata Basile (consulente d’arte), Franco Fazzio (restauratore) e Tommaso Romano (ispettore emerito Beni Culturali Regione siciliana).