Un automobilista si rifiuta di pagare il posteggiatore abusivo – che pretende a tutti i costi del denaro – e quest’ultimo, per tutta risposta, gli sferra un cazzotto colpendolo violentemente al viso.

La vicenda, accaduta ieri mattina in via Lincoln a Palermo, viene raccontata dal Giornale di Sicilia.
L’automobilista aggredito ha chiamato la polizia e sul posto è intervenuta una volante.
Il posteggiatore – un giovane senza fissa dimora del Ghana – è stato arrestato e il giudice Lorenzo Matassa ha firmato la convalida dell’arresto. Il posteggiatore verrà dunque processato.

Quella dei posteggiatori abusivi a Palermo è da ritenersi una vera e propria piaga sociale. Molti pretendono di essere pagati ad ogni costo. Tanti cittadini hanno paura e li assecondano, a chi si oppone invece, possono capitare disavventure come quella appena raccontata.

Serrati i controlli della polizia per arginare il fenomeno, molti i parcheggiatori recidivi che pretendono denaro con minacce verbali o ricatti. Taluni, già colti in flagrante, continuano la loro attività nonostante siano stati raggiunti da ordini di allontanamento o dai divieti, emessi dal questore, di accesso alle aree urbane dove ‘esercitavano’.

Tra l’altro, secondo il nuovo decreto di sicurezza urbana, i posteggiatori abusivi rischiano l’arresto da sei mesi a un anno se recidivi. Emessi anche dei provvedimenti di daspo urbano.

La polizia cerca in ogni modo di contrastare le attività dei posteggiatori abusivi, anche attraverso l’applicazione per smartphone “Youpol” che consente di segnalare, anche in forma anonima,  – vale per qualunque tipo di reato – le zone dove si concentrano.

(foto di repertorio)